Dino Valle

Roma, migranti positivi al coronavirus tentano la fuga dall’ospedale militare

Tre nigeriani, due donne e un uomo erano ricoverati da qualche giorno all’ospedale militare del Celio a Roma, perché positivi al coronavirus.

Pretendevano di essere dimessi, ma al rifiuto dei sanitari hanno reagito con violenza, scatenando il terrore: hanno aggredito gli ufficiali sanitari a morsi, dopo aver distrutto l’intero reparto medico.

I tre sono stati trattenuti, ma nella colluttazione ci sono stati diversi feriti.

Potrebbe interessarti anche

1 commento su “Roma, migranti positivi al coronavirus tentano la fuga dall’ospedale militare”

  1. La notizia e’ impossibile: i clandestini africani sono risorse che ci portano la cultura.
    L’ha detto la Boldrini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *