Gli italiani al voto? Brizzi: popolo indegno di idioti lobotomizzati

Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Oggi vedo solo un popolo indegno di idioti lobotomizzati e totalmente succubi della vulgata “pandemica”, un popolo che ha dimostrato di non meritare alcuna libertà, alcuna giustizia e alcuna democrazia. Un popolo che ha ceduto senza esitare i diritti e la libertà, conquistati con il sangue dalle generazioni che ci hanno preceduto, in cambio di una museruola e degli arresti domiciliari. Un popolo di lemming (piccoli roditori artici, nda) che si avvia gioiosamente nel precipizio! Cosa volete sperare da un popolo simile?” È il durissimo commento a caldo sul risultato elettorale di Nicola Brizzi, giornalista e scrittore, sul sito di Database Italia. Un’analisi impietosa – che peraltro condivido appieno – sul popolo italiano, incapace di fare ricorso ad un minimo della propria coscienza critica, ormai annullata in toto da un governo spietato che a questo punto utilizza il terrorismo psicologico a suo uso e consumo, con una leggerezza a dir poco allarmante.

“Parliamoci chiaro: non mi aspettavo niente da questa tornata elettorale, se non un minimo di orgoglio da parte di tutti coloro (e sono milioni, non poche centinaia!) che sono stati danneggiati, non solo economicamente, ma anche umanamente, dalla folle politica di questo esecutivo. Speravo forse che un numero consistente di questi Italiani voltasse le spalle, almeno nel segreto dell’urna elettorale, al peggiore governo che l’Italia abbia mai subito dal dopoguerra ad oggi. Ma risulta evidente che milioni di nostri concittadini sono andati a votare come se niente fosse, continuando a dare ciecamente fiducia ai propri partiti di riferimento, dimenticandosi completamente dei soprusi e degli abusi che stanno incessantemente subendo dallo scorso Febbraio” rincara la dose Brizzi. Che poi cita il caso di Sperone (di cui mi sono occupato ieri), Comune dell’Avellinese messo in lockdown dal proprio sindaco con il pretesto dell’aumento dei contagi di Covid-19.

“Quando vi sveglierete? – conclude Brizzi – Quando capirete che entro pochi giorni o poche settimane centinaia di comuni italiani verranno spinti da questo governo ad agire nel medesimo modo? Quanto ancora sarete disposti a sopportare questi nuovi lockdown a macchia di leopardo, il cui unico scopo sarà quello di effettuare screening e tamponi di massa e di rinchiudervi di nuovo in casa?” Per il nostro bene, ovviamente!

Questo post ti è piaciuto? Condividilo:

Lascia un commento