Il DPCM slitta a venerdì

Tempo stimato di lettura: < 1 minuto

Dovevano entrare in vigore da giovedì, ma le nuove misure slittano a venerdì: è stata dunque posticipato di un giorno il nuovo decreto firmato nella notte scorsa da Conte, compreso quindi anche il coprifuoco nazionale. Il premier illustra le nuove misure ed elenca in quali fasce rientrano le varie Regioni. “I numeri sono in costante aumento, dobbiamo intervenire”, spiega il premier.

Nell’area gialla, con criticità moderata, rientrano Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna. Lazio, Liguria. Nella zona arancione, con criticità medio alta – rientrano Sicilia e Puglia. Nella zona rossa, quella ad rischio alto ci sono Lombardia, Piemonte, Calabria e Valle d’Aosta.

Fonte: La Stampa

Questo post ti è piaciuto? Condividilo:

Lascia un commento