Dino Valle

Sequestrati dai carabinieri oltre 850 esemplari di animali protetti

Negli scorsi mesi di settembre e ottobre, nell’ambito delle azioni intraprese dal Wildlife Crime Working Group di Interpol e dalla World Custom Organization per la tutela delle specie di flora e fauna protette, i militari del Raggruppamento Carabinieri CITES ((Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Fauna and Flora) e dei Nuclei CC CITES territoriali, hanno svolto un’importante serie di controlli su allevatori, privati, commercianti e cacciatori per contrastare i reati commessi in danno alla fauna selvatica viva.

L’attività operativa ha interessato l’intero territorio nazionale: sono stati svolti in totale 210 controlli (che hanno riguardato circa 6.000 esemplari appartenenti a specie protette), che hanno portato all’irrogazione di 12 sanzioni amministrative.

Nel corso dell’operazione sono stati inoltre compiuti 44 sequestri di natura penale per un totale di 857 animali vivi appartenenti principalmente a uccelli dell’ordine dei passeriformi (828), oltre a tartarughe (23), pappagalli (3), Wallaby dal collo rosso (2) ed un esemplare di pitone reale. Il tutto per un valore totale stimato di circa 71.000 euro.

 

Potrebbe interessarti anche

Great Reset e tirrania digitale

Premetto che al Great Reset non ho mai creduto. L’ho sempre considerato un piano complottistico inattuabile, concepito da menti sconvolte di personaggi affetti da un

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *