ACCADDE OGGI / Nasce la Scuola militare Nunziatella di Napoli

Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Il 18 novembre 1787 nasce la Scuola militare Nunziatella di Napoli ad opera di Ferdinando IV di Borbone.

La Scuola Militare Nunziatella di Napoli, fondata il 18 novembre 1787 come Reale Accademia Militare, è uno dei più antichi istituti di formazione militare d’Italia e del mondo. Ha sede a Pizzofalcone nell’antico edificio, costruito nel 1588, già sede del Noviziato dei Gesuiti, che con l’adiacente Chiesa della Santissima Annunziata costituisce un complesso architettonico monumentale della città di Napoli.

Situata a Pizzofalcone, in via Generale Parisi 16, è stata fin dalle origini luogo di elevata formazione militare e civile e ha avuto tra i suoi professori e alunni personalità del calibro di Francesco De SanctisMariano d’AyalaCarlo PisacanePasquale BaffiGuglielmo PepeEnrico CosenzAmedeo di Savoia-Aosta e Vittorio Emanuele III re d’Italia.

Tra i tanti ex allievi di prestigio figurano alti gradi delle forze armate, tra cui un capo del Comitato militare dell’Unione europea, due capi di stato maggiore generale, quattro dell’Esercito, due della Marina, uno dell’Aeronautica, tre comandanti generali della Guardia di finanza (nonché quattro vicecomandanti), due comandanti generali dell’Arma dei carabinieri (nonché quattordici vicecomandanti) e cinque direttori generali dei servizi di informazione (nonché un vicedirettore). Per quanto riguarda gli ex-allievi civili, sono da ricordare quattro presidenti del consiglio, 18 ministri, 14 senatori e 15 deputati del Regno delle Due Sicilie, del Regno d’Italia, della Repubblica Italiana e dell’Albania, un presidente della Corte Costituzionale, un membro del consiglio di Stato, nonché esponenti di assoluto rilievo del mondo culturale, politico e professionale italiano e internazionale, tra cui un candidato al Premio Nobel, un vincitore del prestigioso premio Sonning, assegnato ai più grandi intellettuali europei, uno del Premio Oscar, e uno del Premio internazionale Simón Bolívar, attribuito dall’UNESCO.

La bandiera della scuola è decorata da una medaglia di bronzo al valore dell’Esercito e da una croce d’oro al merito dell’Arma dei carabinieri. I suoi ex allievi hanno meritato 119 croci dell’Ordine militare d’Italia, 38 medaglie d’oro, 490 medaglie d’argento e 414 medaglie di bronzo al valor militare, due medaglie d’oro al valor civile e numerosi altri riconoscimenti al valore. Altri 95 hanno ricevuto decorazioni durante il periodo borbonico e 67 sono decorati dell’Ordine al merito della Repubblica italiana. Tre ex allievi sono stati decorati della Legion of merit e tre della Legion d’honneur napoleonica ed uno della Distinguished Service Cross, la più alta decorazione al valore concessa dagli U.S.A. a militari non statunitensi.

Per il ruolo svolto negli ultimi tre secoli “nel settore dell’alta formazione, qual motore accademico, sociale ed economico per l’Italia e per tutti i Paesi del Mediterraneo ad essa legati”, il 22 febbraio 2012 è stata dichiarata “Patrimonio storico e culturale dei Paesi del Mediterraneo” da parte dell’Assemblea parlamentare del Mediterraneo. La Scuola è inoltre vincitrice del premio Cypraea per la Scienza (1994) e del premio Mediterraneo Istituzioni assegnato dalla Fondazione Mediterraneo (2012). Alla Nunziatella è infine intitolata una vetta del massiccio del Karakorum.

Questo post ti è piaciuto? Condividilo:

Lascia un commento