Dino Valle

Virus e riaperture, primi scontri nel governo Draghi

Fa discutere la presa di posizione di Walter Ricciardi, il consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha parlato della necessità di un lockdown immediato in tutta Italia, compresa la chiusura delle scuole, per contrastare la diffusione del coronavirus. Una strategia di contrasto al virus che divide gli esperti, con alcuni convinti che si debbano evitare misure drastiche e ricorrere invece a interventi mirati.
Una linea di faglia che sembra attraversare anche il neonato governo Draghi, esplosa domenica sera sulla chiusura degli impianti sciistici decisa dal ministro Speranza. Scelta mal digerita dalla Lega di Matteo Salvini ma anche da importanti esponenti locali di Forza Italia e Pd.
Per approfondire:
– Chi è Walter Ricciardi, il «professor lockdown»
– Dallo sci agli spostamenti tra regioni, come cambiano le regole fino al 5 marzo
Casa di vetro. Considerata la circolazione nelle diverse aree italiane «si raccomanda di intervenire al fine di contenere e rallentare la diffusione della variante inglese rafforzando/innalzando le misure in tutto il Paese»: è quanto afferma l’Istituto superiore di sanità nello studio sulla variante del Regno Unito (per i dati sanitari giornalieri rimandiamo, come sempre, alla nostra mappa interattiva).
Clic impazzito. Vaccini in Lombardia, al via prenotazione per gli over 80 ma il sito va a rilento e il numero verde in tilt. Molti utenti sono stati costretti a ricominciare da capo la procedura mentre i dottori di base lanciano l’allarme sulla mancanza di personale.
Covid e Lavoro. Scade tra 45 giorni il divieto per le aziende di procedere a licenziamenti per motivi economici. Secondo uno studio della Banca d’Italia le misure anti-crisi hanno impedito nel 2020 circa 600mila recessi, compresi quelli che sarebbero avvenuti in condizioni normali. Cosa deciderà di fare il nuovo governo guidato da Mario Draghi?
Il signore delle Borse. Euronext ha annunciato l’ingresso di Piero Novelli quale membro indipendente nel Consiglio di Sorveglianza del Gruppo, di cui diventerà presidente. La nomina di Novelli fa parte degli accordi che hanno portato la società di gestione dei listini europei ad acquistare Borsa Italiana dal London Stock Exchange.
Autofutura. Batterie e auto elettriche,Italvolt realizzerà la prima gigafactory in Italia destinata a diventare la più grande in Europa con 300.000 mq previsti e una capacità iniziale di 45 GWh. Pinifarina Architettura progetterà l’impianto e Comau metterà a punto le linee. L’investimento complessivo sarà di 4 miliardi di euro e darà lavoro a circa 4mila addetti (10 mila con l’indotto).
Per la cronaca. Jean Pierre Mustier, lasciata UniCredit, sta per lanciare una Spac che ha come target l’investimento in società finanziarie europee da quotare in Borsa. L’iniziativa è di rilievo anche per i nomi dei compagni di viaggio del banchiere: il più famoso è Bernard Arnault, industriale e finanziere francese, fondatore del colosso Lvmh.
a cura de Il Sole 24 Ore

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *