Epidemia colposa, strage e turbata libertà: parte la denuncia al governo

Il dottor Franco Trinca ha presentato una denuncia corredata di 170 lavori scientifici e lunga 80 pagine​: il faldone è stato preso in carico dall’Avvocato Alessandro Fusillo​, che ne ha illustrato i contenuti nella recente conferenza stampa  alla Camera. Si tratta di un durissimo atto di accusa nei confronti della gestione​ del covid​ in Italia​. “Un J’accuse”, come lo ha definito l’avvocato nel suo intervento, che contiene ipotesi di reato gravissime: dalla strage​, all’epidemia colposa o dolosa, passando per la turbata libertà dell’industria o del commercio e le lesioni personali.

“I reati che noi abbiamo sottoposto all’attenzione della magistratura​ sono molto gravi e ve li elenco rapidamente. Parliamo di associazione per delinquere finalizzata al compimento di una serie di reati che sono molto gravi: c’è la strage, l’epidemia colposa o dolosa, la turbata libertà dell’industria o del commercio, le lesioni personali, eventualmente l’omicidio laddove non si dovesse la sussistenza del reato di strage e da ultimo le condotte di terrorismo. È necessario, è urgente che la magistratura penale intervenga, indaghi e valuti quello che è successo perché a nostro avviso i dati di fatto lasciano intendere che c’è qualcosa che non va nella narrativa”.

Sappiamo che c’è un’inchiesta in corso pesante a Bergamo, ma riguarda non la gestione del Covid-19 in generale, ma si concentra su quanto accaduto ad Alzano e Nembro. Quell che vuol far partire la denuncia è un’inchiesta sulle gestione complessiva, da parte dei governi, del covid-19. Siamo sicuri che la magistratura avrà il coraggio di far partire un’inchiesta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *