Qual è la famiglia reale più ricca d’Europa?

Tempo stimato di lettura: 3 minuti

Se pensavate che la monarchia in Europa sia un retaggio del passato sbagliate di grosso. Sono 12 i Paesi europei che al momento hanno la monarchia come forma di governo, anche se nella maggior parte la presenza del sovrano è soprattutto simbolica. Si va dal Regno Unito alla Spagna, passando per il Principato di Monaco e il Lussemburgo. E il loro patrimonio non è affatto irrilevante.

Calcolandole tutte insieme, le dieci più ricche d’Europa, contano su un patrimonio complessivo di 2.400 miliardi di dollari, secondo i dati riportati da Buy Shares che si riferiscono al 2020. Come metro di paragone citiamo quella più ricca del mondo, la Saudita, monarchia assoluta alimentata dai petrodollari, che vanta una fortuna di 16 miliardi di euro. Ciò detto, pure le dinastie reali della vecchia Europa non se la passano affatto male. Ecco quali sono e quali sono i loro rispettivi patrimoni da capogiro.

Le monarchie d’Europa

Tra le monarchie più famose d’Europa, oltre alla più chiacchierata di tutte, quella dei Windsor del Regno Unito, quella più antica è quella spagnola dei Borbone. Il re è Filippo VI, che nel 2014 ha preso il trono del padre Juan Carlos dopo la sua abdicazione. Tra le famiglie reali più famose d’Europa c’è la Grimaldi, che regna sul Principato di Monaco. È organizzato come monarchia costituzionale e si tratta di uno degli Stati più ricchi del mondo, così come il suo sovrano. L’attuale sovrano e capo dello Stato è Alberto II di Monaco (nella foto), figlio di Ranieri III e dell’ex attrice Grace Kelly.

Leggi anche:   Il tema attorno al quale si gioca la partita del governo

Anche in Lussemburgo la monarchia è di tipo parlamentare ed esiste dal 963.Enrico è granduca dal 2000, quando suo padre Giovanni ha abdicato. È sposato con la granduchessa consorte Maria Teresa e l’erede al trono è il loro primogenito Guglielmo. Tra i Paesi europei con la monarchia c’è anche il Belgio. L’attuale re è Filippo, discendente della casa di Sassonia-Coburgo-Gotha, una delle storiche dinastie nobili della Germania e strettamente imparentata con quella inglese.

Monarchia costituzionale anche nei Paesi Bassi dove regna la casata – di origine francese – Orange-Nassau. Anche il piccolissimo Stato del Liechtenstein è nel cerchio delle monarchie europee a carattere costituzionale, anche se in forma di Principato. L’attuale sovrano è il principe Giovanni Adamo II ma, dal 2004, i poteri decisionali e i doveri rappresentativi sono passati al figlio Luigi.

Tra i Paesi europei con la monarchia, oggi di tipo costituzionale, c’è anche la Svezia. Qui regna Carlo XVI Gustavo: è un discendente di Jean-Baptiste Bernadotte, messo sul trono da Napoleone nel 1810. Nei paesi nordici c’è il casato dei Glücksburg che regna in Norvegia come anche la Danimarca, monarchia parlamentare tra le più vecchie del mondo.

Le famiglie reali che fatturano di più

Al primo posto c’è il principe Hans-Adam II del Liechtenstein che può contare su un patrimonio di addirittura 6,8 miliardi di euro: impressionante per uno Stato non più grande di una provincia italiana. Al secondo posto si piazza la famiglia di Enrico di Lussemburgo. Il Granduca del Lussemburgo non riceve un salario, ma dispone comunque di 271mila euro all’anno per svolgere le sue mansioni da re con un patrimonio familiare stimato in 2,5 miliardi di euro. Al terzo posto si piazza la famiglia reale monegasca guidata dal principe Alberto II, figlio di Ranieri III e Grace Kelly. Il casato vanta un patrimonio netto che vale poco meno di un miliardo di euro.

Leggi anche:   Eutanasia e droga: il governo non è neutrale, ecco perché

Al quarto posto si posiziona la famiglia Windsor, il casato reale più famoso del mondo, guidato da Elisabetta II d’Inghilterra, con un patrimonio netto che si attesta tra i 400 e i 500 milioni di euroQuinta posizione per la famiglia reale dei Paesi Bassi, guidata dalla regina Beatrice, che vanta una ricchezza tra i 170 e i 250 milioni di euro . All’attuale re dei Paesi Bassi è stato assegnato un budget di 40 milioni di euro. Con un patrimonio di 58 milioni di euro si attesta in sesta posizione la famiglia reale svedese, guidata da re Carlo XVI Gustavo di Svezia. Ogni anno la famiglia riceve come budget di 6,2 milioni di euro.

Settima posizione per il casato che regna in Danimarca, guidato da Margherita II. Il patrimonio netto della famiglia raggiunge 33 milioni di euro, mentre il governo garantisce alla famiglia reale 10,7 milioni di euro l’anno, che coprono le attività della regina, le spese domestiche e private. Ottava posizione per la famiglia reale norvegese guidata da Harald V. Secondo le statistiche, la monarchia norvegese costa circa 60 milioni di euro all’anno. Nel 2017, il governo norvegese ha assegnato 26 mila euro alla casa reale e poco meno di 12,5 mila dollari al re e alla regina per le spese personali. Il sovrano non paga le tasse e vanta un patrimonio netto famigliare di 25 milioni di euro.

In nona posizione si piazza la famiglia Borbone di Spagna, guidata da Re Filippo VI. Nel 2015 il sovrano ha tagliato il suo salario del 20% e ora riceve poco più di 223 mila euro l’anno. La monarchia costa al Paese iberico circa 7,4 milioni di euro all’anno. Il patrimonio della famiglia reale è di 16,7 milioni di euro. Chiude la rassegna la famiglia reale belga, guidata da re Filippo. Il patrimonio netto del casato è di 10,7 milioni di euro, mentre le spese annuali del sovrano hanno superato di poco 10 mila euro nell’ultimo anno.

Questo post ti è piaciuto? Condividilo:

Lascia un commento